"Imperare sibi maximum imperium est"

"Imperare sibi maximum imperium est"
"Imperare sibi maximum imperium est"

lunedì 28 aprile 2014




La traduzione integrale dell’Accordo raggiunto a Ginevra sulla crisi ucraina
 



Il 17 aprile scorso Stati Uniti, Federazione russa, Unione europea, insieme a rappresentanti ucraini delle diverse parti coinvolte, hanno raggiunto un accordo (di massima) per la soluzione politica delle recenti controversie che hanno opposto il governo di Kiev ad alcuni manifestanti separatisti filo-russi delle regioni orientali dell’Ucraina.

Questo il testo, integrale, nella traduzione in italiano:




<< L’incontro di Ginevra sulla situazione in Ucraina ha concordato come primo passo di diminuire le tensioni e ristabilire la sicurezza per tutti i cittadini.

Tutte le parti devono astenersi da ogni violenza, intimidazione o azioni provocatorie. I partecipanti condannano fermamente e rigettano tutte le manifestazioni di estremismo, razzismo e intolleranza religiosa, incluso l’anti semitismo.

Tutti i gruppi armati illegali devono essere armati; tutti gli edifici illegalmente occupati devono ritornare ai loro legittimi proprietari; tutte le strade, piazze e altri luoghi pubblici illegalmente occupate nelle città e nei villaggi ucraini devono essere sgombrati.

Sarà garantita l’amnistia ai manifestanti e quelli che avranno lasciato gli edifici e altri luoghi pubblici e deposto le armi, con l’eccezione di quelli riconosciuti colpevoli di delitti capitali.

E’ stato concordato che la Missione Speciale di Osservazione dell’OSCE potrà giocare un ruolo guida nell’assistenza alle autorità ucraine e alle comunità locali nell’attuazione immediata di queste misure de-escalation laddove siano maggiormente necessarie, a partire dai prossimi giorni. Gli Stati Uniti, l’Unione Europea e la Russia si impegnano a supportare questa missione, inclusa la fornitura di osservatori.

L’annunciato processo costituzionale sarà inclusivo, trasparente e responsabile. Esso includerà l’immediato stabilimento di un ampio dialogo nazionale con l’apertura verso tutte le regioni e le circoscrizioni politiche dell’Ucraina per consentire l’esame delle osservazioni pubbliche e delle modifiche proposte.

I partecipanti sottolineano l’importanza della stabilità economica e finanziaria in Ucraina e sarebbero pronti a discutere un sostegno addizionale in modo tale che i punti precedenti siano attuati >>

(traduzione integrale, dall’inglese, a cura di Roberto Motta Sosa)

Nessun commento:

Posta un commento